fbpx
Giovedì, 25 Febbraio 2021 15:59

Mercedes-Benz 170 V: qualità poliedriche rendono l'auto un successo nelle vendite

Il 15 febbraio 1936 Mercedes-Benz presentò la 170 V (W 136) all'Esposizione Internazionale dell'Automobile e della Motocicletta (IAMA) di Berlino.

Questo segnò l'inizio di una storia di successo per il marchio: cinquant'anni dopo l'invenzione dell'auto da parte di Carl Benz e Gottlieb Daimler, la 170 V tecnicamente sofisticata e di grande impatto visivo divenne un bestseller e assicurò a Mercedes-Benz una posizione di vertice nella categoria di auto medie dimensioni. Furono prodotti non meno di 140.386 esemplari di Mercedes-Benz 170 V.

Mercedes-Benz 170 V berlina cabrioletDiversità dei modelli: nel marzo del 1936 erano presenti non meno di 6 varianti di carrozzeria della Mercedes-Benz 170 V una berlina a due o quattro porte, una berlina cabriolet, un'auto da turismo a tetto scoperto a due porte (succeduta nel 1938 da la versione a quattro porte), la Cabriolet B e una roadster a due posti. Nel maggio 1936, l'ampia gamma di modelli fu completata dalla sportiva ed elegante Cabriolet A. I prezzi partivano da RM 2.850 per il solo telaio, la berlina a quattro porte costava RM 3.850 e la roadster con due sedili occasionali poteva essere acquistata per RM 5.500. Ciò significava che i prezzi erano da circa RM 600 a RM 1.000 inferiori a quelli del 170.

Numeri dettagliati: Quando la produzione fu interrotta nel novembre 1942 a causa della guerra, erano state costruite 91.048 unità del 170 V. Questo l'ha resa l'autovettura di maggior successo del marchio fino a quella data. Nell'immediato dopoguerra fino al 1953 furono costruite ulteriori 49.367 unità del modello, includendo le 170 D e 170 Db, il totale era 83.190. La produzione riprese con questo modello di successo già nel maggio 1946. Inizialmente furono prodotti i veicoli con pianale, i furgoni e le ambulanze urgentemente necessari per i lavori di ricostruzione del dopo guerra.

Classe E: dal luglio 1947, la 170 V (W 136) a quattro porte uscì di nuovo dalla linea di produzione a Sindelfingen. Nella nuova Repubblica Federale di Germania, questa berlina ha segnato l'inizio della lunga e importante linea diretta degli antenati dell'attuale Classe E. Dall'inizio del XX secolo, il marchio produce veicoli della categoria medio-alta.

Una nuova era:  gli obiettivi di sviluppo per il 170 V erano stati chiaramente definiti il modello con motore a quattro cilindri doveva essere più economico e più aggiornato del 170 a sei cilindri (W 15, dal 1931 al 1936) ma, a allo stesso tempo, doveva riflettere appieno tutti i valori del marchio. Mercedes-Benz ha affrontato questa sfida impegnativa a pieni voti: il nuovo veicolo presentava linee moderne e fluide e si è chiaramente lasciato alle spalle l'era più antica dei veicoli squadrati. Oltre al 170 V - la "V" sta per la parola tedesca per motore "montato anteriormente" - c'era anche il 170 H (W 28), anch'esso presentato allo IAMA. Quel modello aveva lo stesso motore M 136, ma montato nella parte posteriore. Il 170 H è stato il diretto successore del Mercedes-Benz 130 (W 23) introdotto nel 1934, che aveva anche un motore montato posteriormente, ma quell'auto d'avanguardia fu molto meno accolta dal pubblico rispetto alla sua parente con motore anteriore. Mentre la 170 V batté diversi record di vendite fino al 1942, la produzione della 170 H cessò nel 1939 dopo solo 1.507 unità.

Mercedes-Benz 170 V telaioTelaio e carrozzeria: La spina dorsale del 170 V era un robusto telaio in tubo ovale a forma di X. Rispetto al telaio scatolato utilizzato nel modello 170, il peso è stato ridotto di 80 chilogrammi, mentre la rigidità è stata, allo stesso tempo, aumentata. Il motore era montato nel telaio della forcella anteriore e il differenziale era montato nel telaio nella parte posteriore. A causa del passo allungato e del motore montato più in avanti, i sedili posteriori - montati più in basso di prima - potevano anche essere spostati nella zona meglio sospesa davanti all'asse oscillante a due snodi. Le ruote anteriori erano sospese singolarmente e ciascuna aveva un pacco di molle a balestra trasversale e ammortizzatori a leva. L'altezza da terra di 205 millimetri era di notevole vantaggio su strade dissestate e strade sterrate. Il corpo è stato ricavato da una costruzione mista di un telaio in legno con pannelli in lamiera.

Il motore:  il motore M 136 a quattro cilindri era inizialmente, durante la fase di prova, un motore da 1,6 litri. Solo poco prima dell'inizio della produzione in serie è stata presa la decisione di aumentarla a 1,7 litri aumentando la corsa e l'alesaggio per produrre più coppia. Con valvole verticali e un carburatore sollevato, l'unità aveva una potenza di 28 kW  (38 CV). Per ottenere buoni livelli di raffinatezza, l'unità è stata sospesa come un assieme flottante su cuscinetti in gomma. L'M 136 era considerato semplice, silenzioso e affidabile. La rivista specializzata "Motor und Sport" ha descritto l'esperienza di guida nel numero 34/1936 usando queste parole: "Il motore funziona decisamente in modo così silenzioso e lo smorzamento delle vibrazioni è così efficace che non immagineresti mai che ci fosse un motore a quattro cilindri sotto il cofano". La trasmissione a quattro velocità inizialmente aveva una terza e una quarta marcia sincronizzata. Dal 1940 in poi fu installata una trasmissione manuale completamente sincronizzata.

L'auto compie 50 anni :  l'anno della Mercedes-Benz. Il lancio della 170 V è stato un anno speciale nella storia dell'auto. Quasi esattamente cinque decenni al mese prima della IAMA 1936, è nata l'auto. La data di nascita è considerata il 29 gennaio 1886. Fu quel giorno che Carl Benz fece domanda per un brevetto per il suo "veicolo a gas". Nel luglio 1886, i giornali riportarono la prima uscita in pubblico della Benz Patent Motor Car a tre ruote. E nell'agosto dello stesso anno, Gottlieb Daimler ha presentato la carrozza a motore. Questa è considerata la prima vettura a quattro ruote al mondo. Questo è il motivo per cui lo IAMA 1936 è stato molto influenzato dall'anniversario. Fino allo scoppio della prima guerra mondiale nel 1914, la diffusione dei veicoli a benzina rimase a un livello relativamente basso. Successivamente, nonostante il fatto che le strade fossero spesso ancora sterrate in molti luoghi, il numero di automobili in Germania è aumentato rapidamente. Da 32.000 veicoli nel 1910 a 61.000 (1913), 98.000 (1925), 279.000 (1930) e 441.000 (1935), il numero è poi salito a 715.000 auto nel 1938, l'ultimo anno prima della guerra.

Mercedes-Benz nel 1936: oltre alla 170 V e alla 170 H, anche la Mercedes-Benz 260 D (W 138), la prima autovettura diesel al mondo prodotta in serie, ha celebrato la sua anteprima mondiale allo IAMA. Per decenni a venire, il motore diesel doveva essere il punto di riferimento per il risparmio di carburante. Di gran lunga più veloce - e meno frugale - è stata la Mercedes-Benz 540 K (W 29) da 132 kW (180 CV) che, come il nuovo modello 230 (W 143), fece il suo debutto pubblico al Salone di Parigi nell'ottobre 1936. Il cinquantesimo anniversario dell'invenzione dell'auto è stata anche l'occasione segnata dalla costruzione del Museo Mercedes-Benz nello stabilimento di Untertürkheim. Gli archivi dell'azienda esistono ufficialmente dal dicembre 1936, ma anche prima di allora, registri e documenti erano sistematicamente archiviati. Una collezione di veicoli che esiste dal 1900.

Merceds-Benz poliziaFacelift: la Mercedes-Benz 170 V è stata accuratamente migliorata attraverso ulteriori sviluppi. Dal 1937 in poi, la griglia del radiatore è stata inclinata, quasi impercettibilmente più ripida, e l'apertura di riempimento per il liquido di raffreddamento si trovava ora sotto un tappo a vite con una stella sulla griglia del radiatore. Nel 1938 fu aggiunto il veicolo utilitario leggero (LUV) per l'uso da parte della polizia e dell'esercito. 19.065 di queste vetture furono prodotte in tre varianti nel periodo fino al 1942. Anche se Mercedes-Benz cessò quasi completamente la costruzione di autovetture nel 1942 a causa della guerra, la produzione del gruppo elettrogeno G 136, sviluppato per il 170 V, iniziò a Gaggenau nel 1943. Caricato con circa 24 chilogrammi di carbone, un veicolo con tale unità copriva 100 a 130 chilometri. Il carburante è rimasto scarso dopo la guerra, ma la legna era disponibile in abbondanza. Per questo motivo l'impianto legna-gas è stato nuovamente prodotto a partire dal gennaio 1946.

Mercedes-Benz ambulanzaNuovo avvio produttivo dopo la 2° guerra mondiale: Nel novembre 1945, solo sei mesi dopo la fine della guerra, l'agenzia economica della zona di occupazione degli Stati Uniti concesse alla casa automobilistica con sede a Stoccarda il permesso di fabbricare i camion con pianale, i furgoni e le ambulanze urgentemente necessari sulla base del 170 V. La licenza fu estesa all'autovettura nella primavera del 1946. Nel maggio 1946, un camion con pianale fu il primo veicolo a lasciare lo stabilimento di Sindelfingen, che era stato gravemente danneggiato dalle bombe. Fu solo a metà del 1947 che la berlina 170 V a quattro porte riprese la produzione. Nel 1949, la società realizzò 12.719 autovetture e 382 furgoni da questo modello, che all'epoca era l'unico modello al di fuori della divisione camion.

Potenza diesel: La Technical Export Fair di Hannover nel 1949 fu il palcoscenico in cui fu presentato in anteprima il 170 D (W 136 I D) con motore diesel, identico nella costruzione al 170 V ad eccezione del motore. Sopra il 170 V, invece, è stato posizionato il 170 S (W 136 IV), il cui corpo più grande interamente in acciaio ha migliorato principalmente lo spazio interno. Per la prima volta dalla guerra, il marchio sottolinea ancora una volta le sue capacità nella produzione di classe e di lusso.

Trasportatore compatto: oltre alle autovetture 170 V, dalla prima nel 1936 era disponibile un furgone chiuso come versione commerciale. Ne furono prodotti 989 fino alla fine della produzione nel 1942. È un predecessore dei furgoni con una stella. Mercedes-Benz è ora rappresentato in questo segmento con il Citan. Di questo modello, Mercedes-Benz Vans presenterà una generazione successiva nella seconda metà del 2021, che includerà anche una variante completamente elettrica. Oltre al Citan, ci saranno anche veicoli destinati principalmente a clienti privati. La designazione della classe per questo veicolo è "Classe T" e sarà presentata nella prima metà del 2022.

Agli occhi della stampa: La rinomata “Allgemeine Automobil-Zeitung” (AAZ) ha dichiarato nel suo numero del 17/1937: "La caratteristica più saliente di questa vettura è la sua flessibilità, il suo adattamento meravigliosamente fluido a ogni desiderio del guidatore, non importa quanto sottile. È tutt'altro che una coincidenza che questa vettura sia riuscita a conquistare una quota considerevole del mercato tedesco in un breve lasso di tempo". La rivista di settore "Motor und Sport" nel suo numero 17/1937 scriveva: "Il suo valore sta nel fatto che questa vettura, con tutte le sue caratteristiche, è probabilmente il design più equilibrato che si possa trovare nella costruzione di auto leggere a livello internazionale". "Automobil-Revue", una rivista automobilistica svizzera, annotò nel numero 12/1950: "Il 170 V della Mercedes-Benz ha da tempo superato l'equivalente automobilistico della fase adolescenziale, ma non è un veicolo che, in termini di prestazioni, modestia, economia, sicurezza, durata e, ultimo ma non meno importante, bellezza, può ancora reggere il confronto con le ultime creazioni cromate della moda automobilistica?"

Iscriviti e Vendi Subito le tue Auto e i tuoi Ricambi

1. Inserisci l'annuncio

Carica i dati del tuo annuncio in poco tempo

2. Pubblica l'annuncio

Rivedi e pubblica il tuo annuncio di vendita

3. Ricevi messaggi dagli acquirenti

Quando i potenziali acquirenti ti contatteranno riceverai una notifica

4. Effettua la vendita

Gestisci la vendita fino al termine con il tuo cliente

Iscriviti ora e vendi subito

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere gli aggiornamenti
Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy
Top
Nessuna connessione internet